Dukkokun

E unn'è il dukkokun, l'è il ridukkokun!

Tag: UX

WP7 transformation pack: Android edition.

by Dukko

In realtà, che io sappia, non c’è una edition non Android: solo sul robottino si può fare qualcosa del genere.

Dividerò questa guida per trasformare Android in un device con Windows Phone 7 (e la sua meravigliosa MetroUI) in macrosezioni.

INGREDIENTI

  • circa 10€ (per le app a pagamento)
  • un telefono con sopra CyanogenMod (di conseguenza, un telefono con root)  DEL TUTTO FACOLTATIVO, VEDI ULTIMA MACROSEZIONE
  • un po’ di pazienza

LOCKSCREEN

Ci sono due possibilità: WidgetLocker e WP7Lock Lite. Sebbene la seconda app sia più semplice da installare e usare, il comportamento dei developer non mi è piaciuto per nulla: richiedono una cospicua donazione per l’accesso alle loro beta. Comunque sia la prima opzione offre molto di più, costando anche decisamente meno (rispetto al pacchetto per l’accesso completo al progetto WP7 di cui sopra). In questa guida userò Widget Locker. Da notare che, purtroppo, l’effetto di rimbalzo della lockscreen di WP7 non è riproducibile con WidgetLocker.

Un possibile risultato (lo slider è diverso nel nostro caso)

Dopo averlo installato, è necessario scaricare questo tema per la lockscreen e applicarlo allo slider. Dopodiché installate questo widget e impostate il widget in questo modo:

[Hour (12h)] [Static text- “:”] [Minute (2 digits)]
[Day of week]
[Month text] [Static text ” “] [Day]

e nella sezione del testo impostate così:

Font family: Default
Bold: NO
Italic: NO
Size: 45 dip
Case: Normal
Color: White (#ffffff)

La lockscreen è fatta!

MUSIC

Non è obbligatorio avere Beyoncè.

Per la questione dell’app della musica, la scelta è sicura: Ubermusic.

L’app costa 3€, ma oltre ad essere l’unica a permettere un aspetto quasi identico a ZUNE, il player di WP7, è anche un’ottima applicazione a livello di stabilità e feature.

Una volta installata, scaricate questo tema e selezionatelo nelle impostazioni dell’app.

Ed è fatta anche questa!

LAUNCHER

Non è obbligatorio avere una impostazione così tremenda per gli occhi, eh.

Anche qua non c’è scelta: Launcher7 vince su tutte le altre poche opzioni. Ho selezionato la versione “donate” perché ha alcune feature in più ed è solitamente più avanti nello sviluppo. Costa sui 2-3€ anche questa.

C’è poco da dire, al riguardo: è una perfetta copia dell’avvio di WP7, con i suoi bellissimi quadratoni, modificabili come uno preferisce.

THEME CHOOSER

Questa sezione l’ho messa in fondo per un motivo: richiede il root e la ROM CyanogenMod. Questo perché sfrutta il Theme Engine di CyanogenMod, ovvero un’app che modifica l’aspetto delle impostazioni e della barra delle notifiche, oltre che alcune app di sistema, i font, ecc.

Questa è la barra delle notifiche. Decisamente diversa, no?

È una procedura piuttosto sicura, soprattutto se siete riusciti a installare la CyanogenMod senza problemi, ma ricordo sempre che c’è il rischio, seppur remoto, di un brick del telefono, cioè la rottura irreparabile del telefono. Questo può accadere solo se spegnete il telefono mentre l’app sta lavorando, oppure se usate temi non compatibili con la vostra versione di CyanogenMod (nel nostro caso, non c’è problema, è compatibile con tutte le versioni).

Detto ciò, è molto semplice: installate questa app e aprite il Theme Chooser, preinstallato su CyanogenMod. Selezionate Windows Phone 7 e applicate. Una volta finito, riavviate il telefono.

CONSIDERAZIONI FINALI

Questa guida verrà aggiornata in caso qualcosa cambi al riguardo.

Probabilmente ci sono altre applicazioni disponibili, segnalatemele nel caso!

Annunci

Un delizioso sandwich gelato.

by Dukko

È da circa una settimana che ho installato Ice Cream Sandwich, cioè la versione 4 di Android, sul mio Nexus S.

Dopo un paio di prime esperienze mortificanti (le prime ROM, ovvero firmware non ufficiali, non erano propriamente stabili), ho trovato una ROM stabile, veloce e senza grossi bug con un singolo bug fastidioso (si disconnette dalla rete cellulare, quando passi da WiFi a dati mobile, per circa cinque minuti).

Qui di seguito una carrellata di screenshot (riguardo la rinnovata UX, ne ho già parlato).

Per chi avesse un Nexus S con root e volesse provare la ROM e il Kernel che sto utilizzano, questi due link vi porteranno alle discussioni su XDA.

Il rilascio di ICS ufficiale per Nexus S si vocifera sia prossimo, comunque.

Due bontà e una schifezza.

by Dukko

Nuovo week-end, nuova categoria! Prometto che dopo questa smetto: App Roundup, ovvero le migliori e le peggiori app Android, tre alla volta (perché tre è un bel numero).

Per iniziare bene, e ricordare che non pubblicizzo solo cose belle, ma soprattutto metto in guardia verso la merda che circola in giro, vi propongo due app fantastiche e una ciofeca!

  • La meravigliosa UI di Any.DO

    Any.DO: il panorama delle app To Do, cioè di liste di cose da fare, è affollatissimo. Ma Any.DO spicca per tre motivi: la grafica curata e minimale, l’utilizzo intelligente del touch e dei sensori interni e la fluidità d’uso.
    La grafica, come si vede nell’immagine, è minimalistica ma piacevole, una piacevole differenza rispetto alla solita scarsa cura per l’UI tipica delle app Android. Con uno scorrere del dito su un task, come per “strusciarlo” via, lo si completa: niente tocchi aggiuntivi, fatto. Scuotendo il dispositivo, si cancellano tutti i task completati. Inoltre l’app è molto stabile e veloce.

Verdetto: Download

  • Cartoon Wars: Gunner+: finalmente pare che gli sviluppatori di videogiochi mobile si siano resi conto che, ohibò, anche gli utenti Android esistono! Carton Wars è una saga sviluppata inizialmente su Kongregate, poi spostatasi su iPhone e infine approdata su Android.
    Il gioco di per sé è molto divertente, un mix ben riuscito di azione, sparatutto ed elementi di sviluppo del personaggio, uno stick-man, tipici dei giochi di ruolo. La grafica, per quanto semplice 2D a scorrimento in flash, è particolare e coinvolgente: l’omino stecco protagonista si confronta con una miriade di mostri con un occhio solo (che ricordano un po’ troppo i Patapon, ma vabbè), tutti disegnati con linee elementari. È un bel giochino, per niente pesante e piuttosto stabile. Ovviamente è presente un item shop, ma non è nulla di tremendamente fastidioso e soprattutto non necessario.

    Un punto particolarmente concitato.

    Verdetto: Download

     

Go Locker

  • GO Locker:  Le GO apps, come GO Launcher e GO SMS, sono solitamente ben fatte. GO Locker, no. L’app si propone di sostituire la lockscreen di default, aggiungendo temi e funzionalità aggiuntive. Ma fin da subito, ho storto il naso: GO Locker richiede GO Launcher attivo. Perché? Quale particolare sinergia giustifica questo? La sensazione di voler attirare nuovi utenti forzatamente nel proprio Launcher è forte, e non è piacevole. Non è un buon modo di fare le cose, secondo me. Nella mia  esperienza, GO Locker è stato instabile, non responsivo e soprattutto mi ha costretto a installare e usare GO Launcher, che pur essendo un buon Launcher, mi è stato IMPOSTO. Se dovessi usare una lockscreen alternativa, non ho dubbi su cosa sceglierei: anche se costa un po’, WidgetLocker non ha rivali in quanto a personalizzazione, funzionalità ed efficienza.

Verdetto: Don’tload 

Le app sono state testate su un Nexus S con sopra Ice Cream Sandwich.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: