Dukkokun

E unn'è il dukkokun, l'è il ridukkokun!

Tag: iPhone

Se lo dici cento volte diventa vero

by Dukko

Cito Contropelo che cita Repubblica.

[…] sebbene abbia solo due mesi di vita, non tutti stanno dimostrando di amarla allo stesso modo. Tra i critici, coloro che si chiedono come l’assistente vocale di Apple cambierà le nostre vite. Se oggi l’habitat urbano è popolato di persone ipnotizzate dallo schermo del proprio smartphone, la paura è che domani saremo tutti impegnati a dialogare con esso. Prima la solitudine di massa, poi un frastuono senza dialogo.

La speranza è che lei sia più saggia di noi, e alla domanda “Che ore sono?” suggerisca di chiederlo al nostro vicino di posto sull’autobus.

Ivan Fulco, immagino, scrive in buona fede. Vivrà sicuramente a New York, o a Londra, o a Tokio, immagino. È per forza in quelle poche città del mondo, concentrate negli USA e in poche altre zone del globo, dove la tecnologia è un affaire di tutti i giorni.

English: Nokia 3310 phone

I ❤ Nokia

Dove chi ha un feature phone (un vecchio telefono, come  lo storico Nokia 3310) sono gli hipster, perché è veramente ironico e anticonformista.

Dove è più facile chiedere il meteo ad un passante, piuttosto che chiedergli in prestito una penna.

Dove, insomma, chi non ha un tablet, o uno smartphone, o per lo meno un portatile sempre dietro, non è nessuno (o lo fa apposta).

Ma Ivan Fulco non vive là. E allora la domanda sorge spontanea: Ivan, ma ci esci per strada?

In Italia lo smartphone ha iniziato a diffondersi da quest’anno, non prima. E buona parte sono device di basso livello, sicuramente non l’iPhone 4S dell’articolo, spesso utilizzati senza un piano dati, o magari giusto per controllare Facebook saltuariamente.

Questi discorsi socio-catastrofisti già sono ridicoli di per sé, figurarsi detti in Italia. Suvvia, un po’ di serietà.

Annunci

Due bontà e una schifezza.

by Dukko

Nuovo week-end, nuova categoria! Prometto che dopo questa smetto: App Roundup, ovvero le migliori e le peggiori app Android, tre alla volta (perché tre è un bel numero).

Per iniziare bene, e ricordare che non pubblicizzo solo cose belle, ma soprattutto metto in guardia verso la merda che circola in giro, vi propongo due app fantastiche e una ciofeca!

  • La meravigliosa UI di Any.DO

    Any.DO: il panorama delle app To Do, cioè di liste di cose da fare, è affollatissimo. Ma Any.DO spicca per tre motivi: la grafica curata e minimale, l’utilizzo intelligente del touch e dei sensori interni e la fluidità d’uso.
    La grafica, come si vede nell’immagine, è minimalistica ma piacevole, una piacevole differenza rispetto alla solita scarsa cura per l’UI tipica delle app Android. Con uno scorrere del dito su un task, come per “strusciarlo” via, lo si completa: niente tocchi aggiuntivi, fatto. Scuotendo il dispositivo, si cancellano tutti i task completati. Inoltre l’app è molto stabile e veloce.

Verdetto: Download

  • Cartoon Wars: Gunner+: finalmente pare che gli sviluppatori di videogiochi mobile si siano resi conto che, ohibò, anche gli utenti Android esistono! Carton Wars è una saga sviluppata inizialmente su Kongregate, poi spostatasi su iPhone e infine approdata su Android.
    Il gioco di per sé è molto divertente, un mix ben riuscito di azione, sparatutto ed elementi di sviluppo del personaggio, uno stick-man, tipici dei giochi di ruolo. La grafica, per quanto semplice 2D a scorrimento in flash, è particolare e coinvolgente: l’omino stecco protagonista si confronta con una miriade di mostri con un occhio solo (che ricordano un po’ troppo i Patapon, ma vabbè), tutti disegnati con linee elementari. È un bel giochino, per niente pesante e piuttosto stabile. Ovviamente è presente un item shop, ma non è nulla di tremendamente fastidioso e soprattutto non necessario.

    Un punto particolarmente concitato.

    Verdetto: Download

     

Go Locker

  • GO Locker:  Le GO apps, come GO Launcher e GO SMS, sono solitamente ben fatte. GO Locker, no. L’app si propone di sostituire la lockscreen di default, aggiungendo temi e funzionalità aggiuntive. Ma fin da subito, ho storto il naso: GO Locker richiede GO Launcher attivo. Perché? Quale particolare sinergia giustifica questo? La sensazione di voler attirare nuovi utenti forzatamente nel proprio Launcher è forte, e non è piacevole. Non è un buon modo di fare le cose, secondo me. Nella mia  esperienza, GO Locker è stato instabile, non responsivo e soprattutto mi ha costretto a installare e usare GO Launcher, che pur essendo un buon Launcher, mi è stato IMPOSTO. Se dovessi usare una lockscreen alternativa, non ho dubbi su cosa sceglierei: anche se costa un po’, WidgetLocker non ha rivali in quanto a personalizzazione, funzionalità ed efficienza.

Verdetto: Don’tload 

Le app sono state testate su un Nexus S con sopra Ice Cream Sandwich.

Il meglio e il peggio.

by Dukko

Questo è il tema del nuovo link roundup di oggi: il meglio e il peggio, in un solo post, di ciò che si può trovare online.

Nell’angolo del meglio, due video meravigliosi. Nell’angolo opposto, un video che definire trash è poco (sì, adoro il trash). LET’S FIGHT!

Address is Approximate, meraviglioso video di Tom Jenkins.

Il commercial della Samsung che prende in giro Apple, un ottimo esempio di pubblicità comparativa subliminale, che gioca abilmente sul comportamento da fan tipico degli utenti Apple (ricordate il discorso sull’Apple effect?). Ottima idea di Samsung.

Dall’India, i TREMENDI Warriors of Goja! Abilissimi stuntman (niente di tutto ciò che fanno è realmente pericoloso) dalla trashissima coreografia e dalla trascinante musica bolliwoodiana. Trovati su Lega Nerd (come praticamente tutto ciò di degno su Internet).

si ringrazia per i primi due video sulf6hc, che me li ha suggeriti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: