SIAE vs the Web

di Dukko

È di qualche giorno la notizia che la SIAE farà pagare i siti web che ripropongono trailer di YouTube.

La notizia si commenta da sola, ma due lettori di Lega Nerd, su questo interessante articolo, evidenziano come la SIAE sia del tutto fuori dal mondo.

fedick ci illumina sul perché la SIAE sia così indietro rispetto alla rete:

Non stupiamoci. Il da poco nuovo commissario della SIAE è un arzillo personaggio classe 1921. A lui è stato chiesto l’arduo compito di rifondare lo statuto di un ente che a causa dell’era digitale sta velocemente andando allo sfascio. Un bell’impegno per un ometto che aveva già 55 anni quando comparivano i primi pc

lastwhitelf cita un’altro esempio di follia della SIAE, invece:

Oggi un sordomuto che vuole scattare le foto delle sue vacanze deve pagare la SIAE sulla scheda SD nella sua macchina fotografica. Cioè sta pagando per la musica che non può ascoltare. Direi che la situazione è sufficientemente paradossale per abolire questa associazione.

Dopo le giuste risate, vi rimando a questo commento di follia, che spiega un po’ meglio la situazione.

Annunci