Misfits [Season 1-2]

di Dukko

The main characters of Misfits, left to right:...

I cinque protagonisti, da sinistra Curtis, Nathan, Kelly, Alisha e Simon.

Misfits è una serie TV inglese, prodotta dalla Clerkenwell Films, che ha debuttato sul canale E4.

La premessa della serie è quanto di più banale possa esistere: ragazzi con super poteri. DIO MIO, esiste qualcosa di più abusato? Forse la commedia romantica, ma forse.

Questo è quello che mi ha fermato inizialmente, imponendomi di non guardare l’ennesima serie TV sul genere: ne avevo le palle piene. Per fortuna la noia è intervenuta, e ho provato a guardarla.

Non me ne sono pentito.

Per prima cosa, seppur la premessa sia abusatissima, Misfits riesce a trasmettere un senso di freschezza inaspettato, grazie soprattutto agli attori e al character design superbo, che ci mostra dei piccoli criminali come Nathan (Robert Sheehan) e Simon (Iwan Rheon) del tutto piacevoli e interessanti, con Nathan che è uno dei personaggi più carismatici dell’ultimo anno, secondo me. La serie abbonda di ironia nera e di situazioni drammatiche ma non esagerate, il che non guasta. Quel che colpisce di più è che i personaggi, nella loro particolarità, rimangono credibili, una dote non da sottovalutare in un contesto come quello dei super “eroi” (le virgolette sono necessarie).

Inoltre, la fotografia e lo stile di ripresa sono cupi al punto giusto, trasmettendo l’atmosfera dissacrante e al contempo ridicola che circonda i Misfits, i disadattati protagonisti della serie.

La tensione e l’interesse rimangono sempre alti per tutte le puntate, e spesso si ride a denti stretti (memorabili le scene di Nathan all’inizio della serie). Ho trovato azzeccata la decisione di non rivelare i poteri tutti insieme, e di trascinare un potere in particolare fino all’ovvia dimostrazione (curiosi?), cosa che mantiene alta l’attenzione sulla serie.

Misfits (TV series)

Il logo della serie.

A mio avviso una delle poche serie interessanti degli ultimi due anni, promossa a pieni voti!

Annunci